Buongiorno caro popolo nerd! Oggi parliamo di un romanzo segnalato qualche settimana fa, Notturno: Cronache del mondo DILA' . 

Ringrazio infinitamente l'autore per avermi concesso di leggerlo procurandomi la copia digitale del romanzo. Se la storia di Pietro mi è piaciuta anche in versione digitale non vorrei immaginare come sarebbe avere il romanzo in carta e inchiostro tra le mani! 








Il giovane David, dopo aver sorpreso Sentimento nella sua stanza, viene catapultato nel mondo Dilà alla ricerca di Ragione, una fata che è stata catturata dal malvagio reggente. Dovrà unirsi a una banda di scalcinati ribelli per salvarla e sconfiggere il Re Tenebra.


Lunghezza stampa: 92 pagine
Genere: Fantasy
Editore: Lettere animate editore

Voto:🌟🌟🌟🌟🌟






Citazione preferita: " Eppure dovrebbe essere alla base del principio di conservazione se resto quel che sono corro meno rischi".


Da amante dei fantasy non potevo perdermi questa chicca, sì perché la storia di Pietro per me è eccezionale, l'idea generale in sé si avvicina molto a ciò che mi piace leggere in un fantasy.

David è un giovane ragazzo il quale una sera si trova sotto al suo letto un piccolo ragnometto, così viene chiamato nel romanzo, Sentimento. Il ragnometto è alla ricerca di Ragione, persa da un momento all'altro in un momento di distrazione. All'inizio il nostro protagonista non crede ai suoi occhi tanto da pensare fosse solo un sogno. I dialoghi che si vanno a susseguire tra David e Sentimento sono buffi, l'utilizzo delle lettere maiuscole danno enfasi alle parole del piccolo ragnometto. 

"Ragione. Alta più  meno così, capelli di fuoco, voce imperiosa, ali di libellula. RA-GIO-NE!"

Tanto che questa sua scelta stilistica ci aiuta ad immaginarci la scena anche se non è descritta nei minimi dettagli. 
Infatti le descrizioni fanno da contorno alla narrazione.

Alla fine David cercherà di aiutare Ragione a trovare Sentimento prima che sia troppo tardi, a detta del ragnometto caduta nel gorgo, come se fosse una sorta di passaggio multidimensionale, così si troverà in un mondo fantastico quello di Dilà. Intraprenderanno un viaggio alla ricerca di Ragione, cercheranno aiuto negli abitanti del mondo fantastico, cercando di seguire la scia del sogno di Ragione. 

Se continuassi a parlare di questo racconto finirei per incombere in degli spoiler grandi quanto il gigaverme.

L'idea di inserire la mappa del mondo Dilà alla fine della narrazione è stata a mio parere una scelta molto azzardata, di solito la si mette all'inizio così da far immergere sin da subito il lettore nella storia e capire al cento per cento le varie ambientazioni, in questo caso, invece, Pietro inserendola alla fine ha dato la possibilità a noi lettori di accendere l'immaginazione.